Lib Technologies Skate Banana 2019 Test by Sequence

La Skate Banana ha ancora una volta vinto e convinto. La tavola che ha dato via alla rivoluzione del camber inverso rimane imbattuta grazie al mix di maneggevolezza, pressabilità e pop. In pista è divertente per flat tricks ma anche curve perché a contrastare il camber c’è il Mervin Magne Traction (le lamine ondulate per intenderci), che assicura una presa di lamina continua ed efficace con ogni tipo di neve, a cui ci si deve solo abituare. In park strabilia il suo portentoso pop, che permette ollies anche in flat difficilmente ottenibili con tavole con camber inverso.

Definire la Skate Banana una tavola da jibbing è davvero limitante perché regala una conduzione precisa e naturale, con ingressi in curva ed uscite senza sforzi, ma al contempo è flessibile e facile da pressare e alzare in wheelie. Forse non adatta al principiante assoluto causa Magne Traction che va capito durante le prime discese, la Skate Banana è una ottima all mountain con punte d’eccellenza sia in pista che su jibs o jumps fino a taglia media in snowpark.

“Definire la Skate Banana una tavola da jibbing è davvero limitante perché regala una conduzione precisa e naturale, ìma al contempo è flessibile e facile da pressare e alzare in wheelie.”

What we like!

Quasi tutto convince di questa tavola, dalla facilità di utilizzo alla precisione in conduzione, passando per la reattività fuori dal comune per tavole con ponte negativo.

What we don’t like!

Il Magne Traction, anche se validissimo sistema che garantisce una presa di lamina efficace e continua su ogni tipo di neve, non è immediato e facile per i principianti assoluti.

Share this Feature

Partners