Image Alt

Snowboarding estivo, tutti i ghiacchiai aperti

C’è chi non riesce a resistere allo snowboard neanche durante inesistenti e, visto che cambiare emisfero per eseguire l’inverno è troppo scomodo e costoso, esiste un metodo molto più pratico per i veri appassionati: il ghiacciaio.
Raidare in t-shirt sotto il sole di agosto è un’esperienza che va provata almeno una volta nella vita.

Ecco di seguito una lista di località dov’è possibile surfare la neve quando tutti sono al mare:

Stelvio, Italia

La stagione estiva è quella più indicata per visitare il ghiacciaio dello Stelvio. Qui infatti si scia solamente nella stagione calda fino ad ottobre, data l’inaccessibilità del passo durante l’inverno.
Altitudine tra i 2758 m del Passo e i 3450 del Monte Cristallo, Che garantisce un innevamento naturale al 100% spettacolare l’accesso da una delle strade più belle del mondo con i suoi famosissimi tornanti aggrappati al versante est. Non è previsto uno snowpark, ma è il posto ideale per tirare curve a velocità supersonica.

Les 2 Alpes, Francia

Les Deux Alpes, capitale dello sci estivo. La località francese è la meta per eccellenza per le vacanze estive in montagna.
3600 m di altitudine, qui si scia tutti giorni da giugno a fine agosto dalle 7 alle 12.30, per sfruttare le migliori condizioni della neve. La città offre diverse opportunità sportive anche nel pomeriggio, una volta finito di raidare.
Il park estivo è un riferimento in Europa. Lo Snowpark 2Alpes offre kicker e strutture di tutte le difficoltà, un half-pipe e big air. Luca Fiorini, rider nel nostro Sequence Movie Zero, ci mostra come si raida in questo park. Nutrito il programma di eventi estivi per questa stagione, che includono il World Rookie Fest e il DIYX Camp di Ethan Morgan.

Tignes, Francia

Tra le mille attività sportive da fare nella bellissima Tignes, c’è anche lo sci estivo. Il comprensorio promette 20 km di piste battute, uno snowpark e un panorama mozzafiato ad alta quota.
Tra le esperienze da provare, c’è sicuramente la nuova teleferica di Tignes, dove possibile salire sul tetto della cabina per godersi il panorama 360° delle Alpi francesi.

Saas Fee, Svizzera

Comprensorio svizzero, park eccezionale. Pro Line e half-pipe shapeati alla perfezione sono il playground perfetto per i pro snowboarder di tutto il mondo. Un’altra volta, la location non è da sottovalutare. La Perla delle Alpi, è circondata da diciotto vette che superano i 4000 metri. Inoltre è possibile respirare aria pulita anche in pieno centro di Saas Fee, dove per gli spostamenti sono bandite le auto. Ammessi solo bici, bus elettrici o piedi.
Ecco un video di Stale per capire come si raida a Saas Fee. Il park apre per la stagione estiva il 13 luglio con prezzi speciali sullo skipass ed una festa d’apertura in collaborazione con Popcorn, noto shop locale.

Zermatt, Svizzera

Questo comprensorio svizzero offre uno degli snowpark più alti livelli aperti durante l’estate. Non è difficile incrociare riders di alto calibro provenienti da tutto il mondo che si allenano su questi rails per non perdere la forma durante la pausa estiva. Il ghiacciaio è facilmente accessibile anche degli impianti italiani, e l’alta quota e la vista dell’imponente Monte Cervino rendono Zermatt una delle più spettacolari località dove praticare sci estivo. 
Inoltre è la località scelta dal team di Sequence Magazine per i test dell’attrezzatura 2020, che pubblicheremo sulla piattaforma della Buyers Guide.

Hintertux, Austria

È l’unico comprensorio austriaco aperto tutto l’anno; non lontano da Innsbruck, leggendaria città riferimento degli sport outdoor, e paradiso per gli appassionati della montagna. Il territorio circostante è battuto da snowboarder provenienti da tutto il mondo, e non per altro è stata nominata dagli austriaci Capitale delle Alpi.
Per quanto riguarda il ghiacciaio: 3250 m di altitudine, ma questa volta i chilometri di piste sono 60. Lo snowpark, ai piedi dell’Olperer è uno dei principali punti di ritrovo nella scena snowboard europea. Il park chiude a merà giugno, mentre le piste rimangono aperte 365 giorni l’anno.

Folgefonna, Norvegia

Si scende di altitudine, si sale di latitudine. Di possibilità di snowboardare fuori dall’arco alpino ce ne sono eccome, Bisogna solo spostarsi più a nord. Ne è esempio il Fonna Glacier Ski Resort. A 1600 m sul livello del mare è il terzo ghiacciaio norvegese per estensione, ed uno dei must per gli amanti della neve.
Il paesaggio cambia, la vista più lunga e le montagne più basse permettono quasi di vedere l’orizzonte. Fatto che permette di assistere al leggendario tramonto di Fonna. Della bellezza di questo posto se ne sono accorti Sage Kotsenburg, Halldór Helgason, Sven Thorgren e Ståle Sandbech, che nel loro video Golden Hour hanno portato a casa forse le immagini più belle dell’inverno 2018.

Stryn, Norvegia

Stryn sembra un buon terreno dove imparare nuovi tricks, dato che il padrone di casa Marcus Kleveland già chiudeva tripli cork a 13 anni. Attrezzato con uno snowpark immerso nel paesaggio dei fiordi norvegesi, durante il periodo estivo è possibile raidare dalle 10 del mattino fino alle 16 del pomeriggio. Ci si può quindi godere le lunghissime giornate di sole, dato che al solstizio d’estate il sole tramonta alle 23:45.

Partners