Image Alt

Hotzone.tv Opening 2019

L’Hotzone Opening di Hintertux è sempre un’occasione speciale perchè è la vera apertura di stagione per gli appassionati di snowboard. Quest’ultima edizione poi era particolarente sentita perchè festeggiava i 15 anni dell’evento: un bel risultato oseremmo dire.

Ogni anno l’Opening chiama a raccolta migliaia di rider di tutte le età e livelli nel bellissimo ghiacciaio di Hintertux, tutti febbricitanti di provare l’attrezzatura della stagione in arrivo, vedere i migliori pro performare sul perfetto setup del Betterpark e in ultimo, ma non per importanza, fare un pò di sana festa.

Il programma di questa edizione era particolarmente interessante e includeva le qualifiche per la Sane Metal Battle in notturna del sabato, il Werni Stock big air invitational sul gigantesco kicker costruito per l’occasione ed infine la Sane Metal Battle in notturna alla partenza degli impianti, proprio accanto all’Hohenhaus Hutte, teatro dei più selvaggi party degli Opening.

Tutto è iniziato venerdì 3 ottobre, con orde di rider che hanno preso letteralmente d’assalto il Betterpark, nella speranza di guadagnarsi un posto per la Metal Battle del sabato.

La sera stessa una rider dinner era ospitata dal Bergfried Alm come regalo di benvenuto per i tanti pro accorsi da tutta Europa per gareggiare o semplicemente divertirsi.

Venerdì è stata la volta delle qualifiche al Betterpark, e nonostante il tempo non fosse dei migliori specialmente al mattino, nessuno si è tirato indietro e anzi i rider hanno dato tutto il meglio che potevano per accaparrarsi una delle 5 wild card per la Metal Battle; dopo una jam session non stop, Alexander Klerud, Isar Oesterhus, Jack Errichiello, Ken Pöllu, Freddy Klatschow e Marina Alonso si sono assicurati un posto alla rail jam.

Words by: Matteo Rossato
Photos by: Mone Mosberg

Tutto è iniziato venerdì 3 ottobre, con orde di rider che hanno preso letteralmente d’assalto il Betterpark, nella speranza di guadagnarsi un posto per la Metal Battle del sabato.

Venerdì sera si è tenuta la consueta Movie NIght al Tux Center: ma anzichè la classica proiezione di video conosciuti, l’organizzazione ha scelto saggiamente un mix di produzioni indipendenti e la folla ha gradito. Poi il gregge si è spostato al Kleine Tenne per un pò di party traning prima del Birthday Bash del sabato.

Se venerdì il meteo non ha collaborato, il sabato ha propio fatto l’impossibile per tenere i riders lontani dalla neve. Il Betterpark è stato chiuso per vento eccessivo e il  Werni Stock invitational posposto.

Ciliegina sulla torta: alle 18, proprio quando cominciava il training del Metal Battle, ha cominciato a piovere alla base degli impianti. Ma neppure questo ha fermato i rider che hanno cominciato a prendere d’assalto il setup, con il dj duo BigBellyBoi e Mad Simon che garantivano le giuste vibrazioni. La pioggia non ha neppure fermato la folla, che ha letteralmente gremito l’area di gara, per applaudire e supportare i maghi dei jibbing. Dopo un paio di giri di riscaldamento, si sono cominciati a vedere i primi transfer da rail a rail e il livello si è drammaticamente innalzato.

La pioggia  non ha neppure fermato la folla, che ha letteralmente gremito l’area di gara, per applaudire e supportare i maghi dei jibbing.

Non è nostra intenzione elencare tutti i singoli trick atterrati quella sera, ma un pò di note di merito vanno fatte: entrambe le ragazze Marina Alonso e la veterana Silvia Mittermuller hanno girato potente portanto a casa trick fino alle finali su tutte le tre strutture. Anche i tre vincitori del podio maschile hanno davvero girato bene: Oskar Fritzsche ha fatto transfer tecnici dal pole centrale ad entrambe i rail laterali, oltre ai suoi ormai famosi one foot-ollie north saltando dal polejam, Leon Gütl ha girato con estrema sicurezza e stile, atterrando quasi tutto quello che provava, mentre il “ballerino dei rail” di Innsbruck Marvin Salmina ha letteralmente devastato tutto con i suoi change morbidi e stilosi. Ma saremmo meschini se non menzionassimo anche quel folle Olandese di Max De Vries che ha tentato durante tutte le finali di fare 50-50 sulle protezioni laterali complete di cuscini, rimendiando una tavola spezzata e delle cartelle da brivido. Anche l’eroe Tirolese Fabian Fraidl ha girato con il suo solito stile e trick pesanti, come del resto citiamo il reddivivo pazzo Rastaman Jack Errichiello, che come suo solito è arrivato da normale contendente, si è guadagnato le finali girando con il suo stile grasso e potente e trick mortali, poi ha festeggiato come si conviene. Classico.

Il Birthday Bash all’Hohenhaus Tenne è stato selvaggio e pieno di gente come al solito, rendendo onore alla hangover session che ha potuto svolgersi coerentemente alla sua nomea. Sfortunatamente il Werni Stock invitational è stato cancellato a causa del maltempo, ma l’evento in generale è stato un grande successo.

Un rigraziamento dovuto alla organizzazione che non ci fa vedere l’ora che torni ottobre di nuovo per un altro Hotzone Opening. Salute!

Share this Feature

Partners