Image Alt

Intervista con Zak Hale

By Camilla Pizzini

Powered by Salomon

Ci sono alcuni rider, che nonostante delle svolte negative nella loro carriera, si sono saputi rialzare e fare ancora meglio. Uno di questi è Zak Hale, protagonista degli ultimi X Games Real Snow. Ecco a voi un’intervista con lui! 

Con chi giri in snowboard?

Non mi capita spesso di andare in snowboard con Sage Kotsenburg, ma quando lo facciamo finiamo per non fermarci un secondo. Siamo entrambi impegnati durante le riprese invernali, quindi è una figata quando finalmente ci incontriamo.

 

Il tuo snowboarder preferito in questo momento?

Mi piace molto guardare tutti i ragazzi del Dustbox che vanno in giro con lo snowboard, sono tutti così felici ed esaltati che sono veramente un ispirazione da vedere.

 

Riguardo il tuo video agli Xgames Real Snow? Come hai scelto gli spot?

Quest’anno è stata davvero dura con la neve, quindi onestamente siamo andati dove potevamo ridare. Abbiamo fatto in modo che funzionasse e ce ne siamo andati con la seconda! Sono molto contento di come è andata a finire. Mi sono detto che avrei dato il massimo e avrei provato di tutto. L’ho fatto, quindi sono felice.

 

Che setup hai? Qualche nuova attrezzatura che ti ha lasciato sorpreso nell’ultimo anno?

Ho usato la Huckknife di Salomon. Ormai la utilizzo per tutto. Mi diverto da morire. Anche gli scarponi e gli attacchi che uso sono Salomon.

Qual è il tuo trick preferito che hai mai fatto? E il tuo posto preferito per fare street?

Il mio trick preferito credo che sia stato un gap back 270 in questo famoso spot dello Utah. Era in uno dei video di Burton, è stato quasi certamente una delle cose più spaventose che abbia mai realizzato.

 

Hai qualche tipo di progetto in mente?

In questo momento sto ancora cercando di pianificare qualcosa per questo inverno.

 

In futuro vorresti dedicarti di più al filming o a qualcos’altro?

Penso che i social media siano super importanti al giorno d’oggi. Sarebbe bello trovare un modo per filmare qualcosa e metterlo subito online.

 

Fare street è ciò che ti piace e fa parte della tua vita. Cosa ti porta a continuare a fare questo?

Sinceramente è la libertà di farlo. Posso fare quello che voglio e andare dove voglio. Posso filmare quello che voglio. Dipende tutto da me ed è per questo che lo amo.

Share this Feature

More on Sequence Magazine.

Subscribe to our newsletter

You are now subscribed to our Newsletter

Too many subscribe attempts for this email address.