Image Alt

Hana Beaman, alla costante ricerca della powder

By Riccardo Zanirato

With RIDE Snowboards

Hana è costantemente in viaggio durante la stagione. Ha una passione incessante per lo snowboard e non si ferma mai. Un paio di cose che forse non sapete di Hana: un giorno le piacerebbe fare il medico, legge Popular Mechanics, ama l’architettura e ha un talento per le ristrutturazioni. Le cose che forse già conoscete di lei sono i suoi maggiori successi, tra cui tre Winter X-Games Silvers, numerose copertine di magazine, la sua serie web personale “P.S. with Hana Beaman” e parti video importanti come come “Full Moon”.

Come sta andando la tua vita?

Sto molto bene! Sono stata molto in giro con lo snowboard nell’ultimo periodo. Ho viaggiato un po’ tra una tappa e l’altra del Natural Selection e mi sono goduta un po’ di neve nei resort locali. Poco alla volta le regioni stanno riaprendo ora che le vaccinazioni sono state distribuite e le cose si sono calmate, ma come crew stiamo ancora un po’ per conto nostro e facciamo solo cose divertenti lontano dai centri affollati. Per fortuna viviamo proprio vicino a tante piste ciclabili e spiagge, quindi ci teniamo occupati.

 

Impianti di risalita chiusi, ma una stagione incredibile con nevicate ovunque, come state sfruttando al meglio tutta questa neve?

Mi sono divertita molto a Jackson prima e dopo l’evento Natural Selection. Un sacco di giorni di neve molto divertenti con alcuni buoni amici. Contemporaneamente sto ancora cercando di passare qualche giornata nei dintorni di casa prima che il monte Baker chiuda la stagione. Probabilmente partirò per qualche viaggio e snowboardata sui vulcani una volta che la “stagione del mais” sarà arrivata. E per fortuna dove abito io possiamo raidare fino all’estate sul ghiacciaio di Washington.

 

Come hai iniziato ad andare in snowboard? Com’è stata la transizione quando sei diventata un professionista? 

Ho iniziato grazie a mia madre che mi ha coinvolto quando ero più giovane. I miei genitori amavano molto l’outdoor ed io ho potuto seguirli per la maggior parte del tempo. Una ragazza fortunata. Ho fatto alcuni buoni risultati in molte gare amatoriali e ho cercato di sfondare nella scena pro per qualche anno al liceo, ma non ho avuto il successo che speravo, così mi sono presa una pausa e sono andata al college, ma proprio durante il primo anno frequentando i ragazzi di Grenade ho ricevuto un invito allo Snowboarder Magazines Superpark a Mammoth ed è lì che sono stata “scoperta” e nei mesi successivi ho firmato alcuni contratti. Da lì ho continuato ed ora sono 20 anni…Il tempo vola.

Cosa ti piace di più dello snowboard backcountry?

Adoro essere in montagna e lontano dalla folla con un gruppo ristretto di amici.  Raidare la powder è così bello e l’intero processo di uscire e trovare nuove linee e creare qualcosa di nuovo per i progetti è qualcosa di profondamente speciale.

 

Come affronti i momenti difficili nella vita e nello snowboard?

Come prima cosa devo mettere l’intera situazione in prospettiva, sopratutto quando sono irritabile o mi sento giù. Cerco di concentrarmi sul quadro generale e di essere semplicemente grata di essere così fortunata per le molte cose nella mia vita. Mi piace anche sentirmi bene e fare cose divertenti, quindi cerco di mantenermi in salute per vivere come voglio veramente. L’attività fisica inoltre è fondamentale.

Com’è il tuo setup? 

Il mio set up è piuttosto freddo. Ho usato le RIDE Snowboards per 13 anni e sopratutto in questi giorni uso la Psychocandy o la Warpig, ma se faccio un po’ di park uso anche la Zero da quest’anno, che si è rivelata essere super divertente! Ha più un classico shape da park, twin, quindi è veramente top. Amo le tavole RIDE, donano un buon feeling e hanno così tante opzioni che vanno davvero bene sia per il park che per la powder!

 

Il mondo dello snowboard è principalmente maschile, perché pensi che ci siano meno ragazze? 

Penso che sia così perché i ragazzi sono stati da sempre più incoraggiati a fare tanti sport! Ora che più ragazze sono esposte all’attività fisica in generale, compresi gli sport d’azione come lo skateboard, il surf e lo snowboard, stanno prendendo piede! Le donne sono capaci di fare tutto! Penso che lo stigma delle donne non adatte allo sport stia scomparendo sempre di più con ogni nuova generazione. Le ragazze vedono altre ragazze che lo fanno e vogliono provarci perché vedono quanto ci divertiamo. Più visibilità e opportunità per le donne!

 

Progetti futuri? 

Per il momento mi sto solo godendo la primavera e non vedo l’ora che arrivi l’estate! L’anno prossimo ho in programma di filmare nuovi progetti e di partecipare di nuovo al tour Natural Selection. Potrebbe esserci un piccolo progetto video, ma è troppo lontano per dirlo con certezza… Mi godo la vita giorno per giorno.

Share this Feature