Image Alt

NITRO IS OFFLINE

Proprio oggi Offline, il movie che celebra i 30 anni di storia dell’iconico brand Nitro snowboards, è stato pubblicato e reso fruibile a tutti in esclusiva su Redbull.tv. In occasione del private screening Italiano, abbiamo fatto due chiacchiere con Knut Eliassen – Nitro global team manager e molto altro – in merito al movie e come ogni tanto è necessario staccare la spina per godersi la vita.

Ciao Knut, perché chiamare un film Offline nell’era digitale?

Abbiamo chiamato il film di Nitro Offline perché al giorno d’oggi siamo sempre online: sui nostri computer al lavoro, sui nostri telefoni, ci sono così tanti media online che ci colpiscono continuamente che per noi lo snowboard è il modo migliore per andare offline. Il semplice atto di legarsi i boot ci fa concentrare su ciò che c’è di fronte a noi e vivere il momento, anche se è solo per un attimo. Sono sempre al telefono, quindi per me andare offline e chiamare il film in quel modo è stato un promemoria per fare una pausa e godermi ciò che ci circonda.

Quindi possiamo presumere che restare offline e godersi i momenti reali sia il messaggio principale del film?

Esattamente, andare offline e divertirsi con lo snowboard.

Nitro non ha mai saltato una stagione con i video del team: cosa significa un lungometraggio sullo snowboard di questi tempi fatti di web editing e insta clip?

Bhe, spesso gli instagram edit e le storie non son altro che una sequenza di tricks, uno dopo l’altro, il che va bene comunque. Fa tutto parte del gioco, ma per me e per tutti i veri snowboarders, sarebbe meglio apprezzare un film completo con un messaggio reale. Forse non verrà guardato più e più volte come avveniva in passato, ma almeno durerà più a lungo di una clip di 10 secondi per poi passare alla prossima storia.

Words by: Matteo Rossato
Photos by: Nitro snowboards

Il semplice atto di legarsi i boot ci fa concentrare su ciò che c’è di fronte a noi e vivere il momento, anche se è solo per un attimo.

Quanto è importante la squadra per Nitro? Cosa succede quando tu, come manager del team, cerchi un nuovo rider?

Per noi, per Sepp e Tommy Delago – i proprietari – il team è la cosa principale uno. Loro sono i principali ambassador, sono quelli che testano l’attrezzatura, sono quelli che continuano a spingere lo sport, sono i nostri migliori amici e la ragione principale per cui siamo stati coinvolti nello snowboard da quando eravamo bambini. Scegliere un nuovo rider non è sempre facile; cerchiamo qualcuno profondamente appassionato di snowboard, con incredibili capacità tecniche e allo stesso tempo qualcuno che sia simpatico, che vada d’accordo con tutti e che sia qualcuno con sia piacevole stare.

LEGGI L’INTERVISTA COMPLETA SU SEQUENCE ISSUE 62 CHE PUOI TROVARE NEI 500 MIGLIORI SHOP EUROPEI, SCARICA GRATUITAMENTE LA VERSIONE DIGITALE QUI, OPPURE ABBONATI A SEQUENCE QUI.

Share this Feature

Partners