Pietro Cornacchione Bad Boy

Toto, presentati. Chi sei, cosa fai, da dove vieni e perché hai iniziato a snowbordare.

Ciao sono Pietro Cornacchione ma tutti mi chiamano Toto, vengo da Riva Valdobbia in Valsesia, vado a scuola e mi piace molto andare a caccia e a pescare. Ho iniziato a snowboardare quando avevo 9 anni perché mio fratello maggiore snowboardava e ho voluto provare anche io.

Cosa rappresenta per te lo snowboarding?

Lo snowboard è un modo per essere felice, sentirmi libero e conoscere tante persone.

A quale rider attuale ti ispiri e quale leggenda del passato ti gasa?

Mi ispiro a Alek Oestreng e a Danny Davis, mi piace molto il loro modo di interpretare lo snowboard e sono stilosi. Mi gasa molto Torstein Horgmo per il suo stile e Nicolas Müller da quando ho visto Fruition di cui mi è piaciuto tutto quello che diceva su quanto siamo fortunati ecc…

Cosa farai da grande?

Da grande mi piacerebbe diventare un pro snowboarder, un esperto cacciatore e un boscaiolo.

Cosa ne pensi dello snowboard alle Olimpiadi?

Lo slopestyle è una delle discipline che pratico e sono felice che sia diventata disciplina olimpica.

Domanda da Bad Boy. Cosa ti fa incazzare?

Riguardo allo snowboard quando non riesco a fare un trick stiloso.

Share this Feature