Sane Innsbrooklyn’s Finest

Innsbrooklyn’s Finest celebra il decimo video della famigerata crew di Innsbruck; in occasione del release abbiamo fatto due chiacchiere con la crew. Leggete l’intervista pubblicata su sequence 57 e poi gustatevi questi 15 minuti di puro in-sane riding.

Ciao Benno, quindi il migliore di Innsbrooklyns sarà il decimo di Sane Movie. Cosa significa esattamente per te e per la tua crew?
Oh man… questo significa molto per noi! Di sicuro significa che non siamo la crew più giovane che c’è in giro haha, ma significa anche che stiamo crescendo e diventando più forti ogni anno. Ad essere onesti abbiamo avuto un sacco di alti e bassi. Ma siamo super entusiasti del fatto
che siamo sopravvissuti per più di 10 anni insieme e che siamo ancora uguali a noi stessi: vogliamo divertirci nella vita e specialmente sul nostro snowboard. E questo è ciò che il decimo video di Sane mostrerà a tutti.

Che cosa hanno in comune tutti i membri della Sane Gang?
Penso che il nostro più grande punto in comune sia che facciamo snowboard pensando sempre di divertirci e a condividere questo divertimento con altre persone.
Vogliamo gasare la scena dello snowboard.
Di sicuro tutti noi ci divertiamo di più quando shreddiamo tutti insieme.
Ad esempio, quasi l’intera crew è stata su alla Nordkette l’ultimo giorno del 2017.
Abbiamo girato in tavola tutto il giorno e poi siamo scesi in città come una vera e propria gang. Ci siamo divertiti così tanto urlandoci addosso e ridendo, entusiasti per vedere tutti raidare.
Ed questo è proprio quello che lo snowboard significa per noi!

Raccontaci la situazione più strana in cui ti sei trovato coinvolto durante le riprese…
La situazione più strana è stata sicuramente una volta che siamo usciti a girare con il winch. Prima di fare un giro sullo spot, abbiamo acceso il winch al Country Club (Sane Gang Headquarter). Funzionava perfettamente, quindi eravamo pronti per partire. Una volta raggiunto lo spot, abbiamo iniziato a spalare e a settare tutto. Tutti erano super entusiasti di iniziare e spaccare. Ma una volta che abbiamo provato a far partire il winch non funzionava… dopo quasi un’ora di tentativi per funzionare quell’affare, ci siamo arresi e siamo andati a casa. Quando siamo tornati a casa abbiamo provato di nuovo e improvvisamente ha ricominciato a
funzionare. WTF! Che sfiga… super WEIRD!

Chi è secondo te il rider più assurdo di Sane Crew?
Abbiamo così tanti rider nella nostra crew che hanno così tanti stili diversi che è piuttosto difficile dire chi sia quello che spacca di più. Se dovessi scegliere qualcuno, sceglierei Ethan Morgan. Mi manda giù di testa quello che può fare su uno snowboard. Lo conosco ormai da quasi 15 anni e mi sorprende ancora con trick assurdi e nuovi che tira fuori ogni volta.

Interview by Matteo Rossato
Photos by Theo Acworth

Penso che il nostro più grande punto in comune sia che facciamo snowboard pensando sempre di divertirci e a condividere questo divertimento con altre persone..

Raccontaci la situazione più strana in cui ti sei trovato coinvolto durante le riprese…
La situazione più strana è stata sicuramente una volta che siamo usciti a girare con il winch. Prima di fare un giro sullo spot, abbiamo acceso il winch al Country Club (Sane Gang Headquarter). Funzionava perfettamente, quindi eravamo pronti per partire. Una volta raggiunto lo spot, abbiamo iniziato a spalare e a settare tutto. Tutti erano super entusiasti di iniziare e spaccare. Ma una volta che abbiamo provato a far partire il winch non funzionava… dopo quasi un’ora di tentativi per funzionare quell’affare, ci siamo arresi e siamo andati a casa. Quando siamo tornati a casa abbiamo provato di nuovo e improvvisamente ha ricominciato a
funzionare. WTF! Che sfiga… super WEIRD!

Chi è secondo te il rider più assurdo di Sane Crew?
Abbiamo così tanti rider nella nostra crew che hanno così tanti stili diversi che è piuttosto difficile dire chi sia quello che spacca di più. Se dovessi scegliere qualcuno, sceglierei Ethan Morgan. Mi manda giù di testa quello che può fare su uno snowboard. Lo conosco ormai da quasi 15 anni e mi sorprende ancora con trick assurdi e nuovi che tira fuori ogni volta.