Now, bindings e intelligenza artificiale

Now, bindings e intelligenza artificiale

By Natalie Mühlmann

Il lavoro di squadra è un lavoro da sogno, giusto? Non è una novità che un collettivo di cervelli creativi ottenga risultati migliori rispetto a qualsiasi idea di un singolo cervello. Questa deve essere stata anche la motivazione di tutti i cervelli dietro l’innovativo marchio di snowboard NOW, Nidecker Group e Addit-ion. Orchestrando il loro know-how e le loro abilità individuali sono riusciti a creare qualcosa che è assolutamente sbalorditivo. Possiamo presentarvi la prima di una nuova specie: l’attacco da snowboard forse più intelligente che è stato interamente progettato da un’Intelligenza Artificiale!

Per avere successo nella creazione del primo attacco A.I. del mondo, NOW ha usato la tecnologia brevettata Skate Tech, Nidecker Group ha fornito alla crew la propria conoscenza approfondita della costruzione di attacchi e Addit-ion ha aggiunto il sale con la loro esperienza nella progettazione AI e nella stampa 3D.
Le intenzioni alla base della costruzione del primo attacco A.I. sono state sicuramente quelle di creare un trend setting. Al giorno d’oggi, molte nuove tecnologie come la stampa 3D si sono evolute, quindi perché non farne un uso corretto? In tal modo, il team di produzione ha sicuramente spianato la strada a uno sviluppo di prodotti ancora più innovativo, più ottimizzato e più personalizzato nel settore dello snowboard. È giunto il momento di dire che non è più un pensiero utopistico ottenere prodotti con un fit su misura e unico, in grado di soddisfare qualsiasi nostra richiesta!
Quindi, cosa ha da offrire un attacco AI.? Innanzitutto, è più leggero del 25% rispetto agli attacchi tradizionali, il che è incredibile! Una riduzione di peso ha un effetto positivo sulla risposta dell’attacco. Ciò significa che l’attacco AI. consente un controllo immediato delle lamine e quindi curve super potenti. Inoltre, quest’attacco sarà S-T-A-B-I-L-E! Dopo aver emulato lo stress che gli attacchi devono sopportare durante curve e carvate aggressive, e dopo aver analizzato i rispettivi dati e aver completato innumerevoli ore di simulazione, questi attacchi innovativi sono stati tutti impostati e pronti per la stampa.
Naturalmente, la decisione di stampare un attacco in 3D non è stata del tutto casuale, né è stato un esperimento tipo Ghostbusters. Si è semplicemente rivelato essere un metodo di produzione che si adatta perfettamente allo sviluppo e alla produzione di attacchi da snowboard. Hai la possibilità di stampare qualsiasi forma dopo esser stata solo uno sketch. Inoltre, l’ottimizzazione è diventata molto più semplice e divertente, poiché gli esperti ora possono riprogettare le parti degli attacchi tradizionali e, con ciò, i tuoi prossimi attacchi potrebbero anche essere personalizzati esclusivamente secondo i tuoi gusti. Infine, gli algoritmi contribuiscono a perfezionare gli attacchi; tuttavia, la perfezione può essere raggiunta solo in combinazione con il capitale umano, poiché tutto ciò sarebbe inutile se lo snowboarder del futuro avesse un cuore d’acciaio.
Shoutout a NOW, Nidecker e Addit-ion per aver osato compiere un passo così coraggioso e veramente innovativo nel settore degli attacchi, migliorando così il nostro modo di concepire lo snowboard. Probabilmente ora stiamo parlando per ogni shredder che vuole il massimo, dicendo che non possiamo aspettare cos’altro ci riserva il futuro!