Vans presenta The Tony Alva Story

Vans presenta The Tony Alva Story

L’attesa di un anno è finalmente finita! I critici e i fan dello skateboarding di tutto il mondo possono oggi gioire, poiché Vans presenta in anteprima l’attesissimo lungometraggio di Loveletters to Skateboarding, documentario sul leggendario “Padrino dello skateboarding”, Tony Alva.

Lo skateboarding non è nato come un’attività di vita ribelle e anti-autoritaria. Una delle figure chiave nella prima evoluzione dello skateboarding da “sport” sano e contestuale a quella forma d’arte a ruota libera che è oggi non è altro che il giovane e ambizioso Tony Alva.

The Tony Alva Story è il primo lungometraggio in assoluto della lunga e innovativa serie Vans, Loveletters to Skateboarding di Jeff Grosso. Il film racconta gli umili inizi di T.A. per le strade di Santa Monica fino alla sua ascesa alla superstar come parte dei leggendari Z-Boys. Il viaggio provocatorio dell’originale ragazzaccio dello skateboarding trasmette l’inevitabile implosione di Alva, indotta dalla droga, alla sua ultima ascesa dalle ceneri per accettare il posto che gli spetta come faro di speranza e ispirazione per generazioni di skater di tutto il mondo.

L’uscita di questo Loveletter molto speciale per Tony Alva è agrodolce alla luce della recente scomparsa dell’amato patriarca dello skate della famiglia Vans, Jeff Grosso. Jeff e il team di Six Stair hanno lavorato instancabilmente a questo film per anni. L’amore di Grosso per Alva è stato immenso come dettagliato nella emozionante scena finale di The Tony Alva Story. In questo film, vediamo Grosso più aperto, emotivo e vulnerabile che mai. Grosso considerava Alva come “la persona che ci ha insegnato a volare”. Quando Jeff professa: “Devo tutta la mia vita allo skateboarding e a te [Tony Alva]”, è davvero un momento indelebile di pura adorazione cementato nel tempo.

Oggi, Alva, 63 anni, è il più vecchio professionista, skateboarder del mondo ed è considerato da molti il padrino dello skateboarding moderno. Il marchio di aggressività e spavalderia di Alva negli anni ’70 ha posto le basi per il modo in cui lo skateboarding sarebbe stato definito per sempre.
Tony Alva Story ha vinto una manciata di riconoscimenti al festival del cinema, tra cui il premio per il miglior film e la colonna sonora originale all’Oceanside Film Fest, e il premio del pubblico al Santa Monica Film Festival e al San Francisco Independent Film Festival.